best websites of the world

Fugger

La storia della famiglia
600 anni della Famiglia Fugger in Svevia

In stile barocco: Stemma dei Fugger a S.Thekla, Welden

L'attività della famiglia Fugger ad Augusta è documentata a partire dalla metà del XIV secolo. Il capostipite delle linee dinastiche della famiglia oggi note fu il tessitore Hans Fugger, il quale nel 1367 si trasferì da Graben, villaggio a sud di Augusta, nell'allora libera città imperiale ...

L'attività della famiglia Fugger ad Augusta è documentata a partire dalla metà del XIV secolo. Il capostipite delle linee dinastiche oggi note fu il tessitore Hans…

Stemma di famiglia con corona di principe

Jakob Fugger, incisione su rame del 1618

Anton Fugger, incisione su rame del 1618

Castello Oberkirchberg con porta e chiesa

Cortile interno del Castello Oberkirchberg

Castello Kirchheim, facciata est con portale ...

Castello Babenhausen, veduta aerea

L'attività della famiglia Fugger ad Augusta è documentata a partire dalla metà del XIV secolo. Il capostipite delle linee dinastiche della famiglia oggi note fu il tessitore Hans Fugger, il quale nel 1367 si trasferì da Graben, villaggio a sud di Augusta, nell'allora libera città imperiale. »Fucker advenit« – »È arrivato Fugger«, è annotato nel registro delle tasse di Augusta. Grazie all'amministrazione oculata e a un'ottima congiuntura Hans Fugger raggiunse il vertice all'interno della corporazione dei tessitori. Dopo la sua morte nel 1408, gli affari furono gestiti con successo dalla sua seconda moglie Elisabeth Gfattermann, prima per i figli Andreas e Jakob e poi insieme a loro. Nel 1455 i fratelli divisero i loro settori di attività e in seguito anche le denominazioni delle famiglie. Nel 1462, in una lettera per il conferimento di un blasone fu documentata la linea dei »Fugger del cervo« con Andreas Fugger, nel 1473 la linea dei »Fugger del giglio« con Ulrich Fugger e i suoi fratelli . Dopo un iniziale successo, l'attività economica dei »Fugger del cervo« terminò a causa di una crisi alla fine del XV secolo.

Fino ai nostri giorni senza interruzioni: la linea dei »Fugger del giglio«

Questa linea dinastica ha dato i natali a molte delle personalità ancor oggi saldamente legate al nome Fugger. Tra questi, oltre a Jakob Fugger il Vecchio, i suoi figli Ulrich, Georg e Jakob il Ricco. Con le fondazioni Fugger i tre fratelli hanno creato fondazioni destinate a sopravvivere per secoli. Anche il nome di Anton Fugger, uno dei figli di Georg Fugger, figura tra i padri delle fondazioni Fugger. Anton e suo fratello Raymund sono i progenitori delle tre famiglie attive ancora oggi: i conti Fugger-Kirchberg, i principi Fugger von Glött e i principi Fugger-Babenhausen.

Storia di grande rilievo per un'intera regione

Sullo stemma dei "Fugger del giglio" sono rappresentati due gigli su sfondo bipartito blu e oro. In Svevia lo stemma è presente in molti luoghi. Ciò è dovuto al fatto che durante il XVI e il XVII secolo i Fugger acquistarono una vasta proprietà fondiaria, soprattutto nella Svevia orientale. L'esercizio di diritti fondiari e signorili era riservato alla nobiltà, per questo i Fugger vennero elevati (secondo il diritto feudale) al rango di conti. Nel corso del tempo le singole famiglie si stabilirono nei loro possedimenti, sui quali sorsero per i Fugger alcuni castelli ancora oggi abitati. Molti membri delle famiglie Fugger ebbero carriere importanti, divenendo consiglieri, dignitari ecclesiastici, studiosi o ufficiali. Ancora oggi le tre famiglie Fugger risiedono in Svevia: i conti Fugger-Kirchberg nel castello di Oberkirchberg presso Ulm, i principi Fugger von Glött nel castello di Kirchheim e i principi Fugger-Babenhausen nel castello di Babenhausen e nel castello di Wellenburg presso Augusta.



Eckdaten der News:
Newsdatum:30.06.2014,
18.13 Uhr
Angezeigtesdatum:
TExt Related:
text relbycat:
Relatedbycat:
Kategorie:cat_Geschichte
MutterLayout:layout_3
Unterlayout:layoutalt_noalt
Überschriftengröße:listueber_gr
Categoria: Geschichte
Show Teaser:0
Show Alt Teaser:0