best websites of the world

Fugger

Dati e fatti
Storia dei Fugger dal 1367

Meridiana sulla chiesa di S. Markus con un motto dei Fugger

1367 – Il maestro tessitore Hans Fugger si trasferì dal villaggio di Graben ad Augusta. Menzione nel registro delle tasse di Augusta: »fucker advenit«, »È arrivato Fugger«. 1370 – Matrimonio con Klara Widolf, la figlia del futuro capo-corporazione Oswald Widolf. Dal matrimonio nacquero due figlie. L'attività di Hans Fugger consisteva nel commercio di tessuti finiti prodotti dai tessitori ...

1367 – Il maestro tessitore Hans Fugger si trasferì dal villaggio di Graben ad Augusta. Menzione nel registro delle tasse di Augusta ...

Stemmi dei Fugger con il doppio giglio

pervenuti in originale: Numero civico con il ...

Numero civico con il 4 in carattere gotico ...

Epitaffio originale per Ulrich Fugger

S. Moritz, a destra la Weberhaus dipinta

Stemma dei Fugger a S. Anna

Tavola con testo dei salmi nella Fuggerei

Elenco originale di spese per le fondazioni

Festa per la ricostruzione dopo la guerra

Distruzione dopo la notte di bombardamenti ...

Ricostruzione della Fuggerei

1367

Il maestro tessitore Hans Fugger si trasferì dal villaggio di Graben ad Augusta. Menzione nel registro delle tasse di Augusta: »fucker advenit«, »È arrivato Fugger«.

1370

Matrimonio con Klara Widolf, la figlia del futuro capo-corporazione Oswald Widolf. Dal matrimonio nacquero due figlie. L'attività di Hans Fugger consisteva nel commercio di tessuti finiti prodotti dai tessitori.

intorno al 1380

Dopo la morte di Klara: secondo matrimonio con Elisabeth Gfattermann.

1386

Nomina di Hans Fugger nel consiglio direttivo della corporazione dei tessitori e quindi assegnazione di un posto nel Gran Consiglio della città.

1394/95

Nascita di Andreas Fugger.

circa 1398

Nascita di Jakob Fugger il Vecchio.

circa 1408

Morte di Hans Fugger.

dal 1409

conduzione e ampliamento degli affari da parte di Elisabeth Gfattermann e dei suoi figli.

1441

Matrimonio di Jakob Fugger il Vecchio con Barbara Bäsinger. Dal matrimonio nacquero sette figli, tra i quali Ulrich, Georg e Jakob.

circa 1455

Separazione dei settori di attività e in seguito dei rami dinastici nella linea Fugger del cervo (Andreas) e Fugger del giglio (Jakob il Vecchio).

dal 1462

Ascesa economica dei Fugger del giglio, patrimonio della famiglia raddoppiato tra il 1472 e il 1486.

1466

Passaggio di Jakob Fugger il Vecchio dalla corporazione dei tessitori a quella dei commercianti. Nel libro delle tasse della città egli già figurava al settimo posto.

1469

Morte di Jakob Fugger il Vecchio, conduzione degli affari da parte della vedova Barbara e dei figli Ulrich, Georg e Jakob (Jakob il Ricco).

1472

Primi affari bancari con la curia romana.

1473

Conferimento dello stemma del giglio, ingresso dei fratelli nella corporazione dei commercianti, Jakob Fugger perfezionò la sua formazione commerciale a Venezia. Vengono costituite filiali a Norimberga e a Venezia.

1479

Matrimonio di Ulrich Fugger con Veronika Imhof, figlia di un capo-corporazione dei produttori di sale, anche i fratelli Georg (1486 matrimonio con Regina Imhof) e Jakob (1498 matrimonio con Sibylla Artzt) contrassero matrimonio con esponenti dell'aristocrazia di Augusta. Oltre alla crescente influenza sociale e politica avvenne anche un rafforzamento economico grazie all'apporto delle doti nel capitale fisso delle aziende della famiglia.

1480

Partecipazione alla gestione di miniere a Salisburgo.

dal 1485

Partecipazione alla gestione di miniere in Tirolo (Schwaz).

1488

Tutta la produzione d'argento a Schwaz fu affidata all'azienda Fugger.

dal 1490 circa

Commercio di rame e argento tramite una nuova filiale costituita a Innsbruck.

1491

Prestito al re Massimiliano I, altri finanziamenti per le corti e campagne militari.

1493

Massimiliano I diventa re, l'impresa Fugger svolge per lui diverse operazioni finanziarie.

1494

Il primo atto costitutivo dell'azienda »Ulrich Fugker und gebrudere von Augspurg« con precise disposizioni riguardo all'esercizio degli affari in comune e alle quote di partecipazione.

dal 1494

Sviluppo in grande stile del commercio con l'Ungheria grazie all'estrazione e alla vendita di metalli.

1497

Morte di Barbara Bäsinger, potere completo di disporre del patrimonio familiare per i figli Ulrich, Georg e Jakob.

1502

Rinnovo dell'atto costitutivo. Per il futuro, la partecipazione alla gestione degli affari viene limitata ai componenti maschili della famiglia.

1503

Ingresso nel commercio di spezie con l'India.

1506

Morte di Georg Fugger.

1507

Acquisto della contea di Kirchberg e della signoria di Weißenhorn da parte di Jakob Fugger.

1508

Gestione della zecca romana, i Fugger coniarono le monete dei papi, con alcune interruzioni, fino al 1524.

1509

Inizio della costruzione della cappella Fugger a S. Anna.

1510

Morte di Ulrich Fugger, gestione unica e potere di disporre da parte di Jakob Fugger.

1511

Elevazione di Jakob Fugger al rango nobiliare.

1512

Inserimento di quattro nipoti nell'azienda, poiché Jakob il Ricco era rimasto senza figli.

dal 1512 al 1515

Edificazione degli edifici Fugger nell'odierna Maximilianstraße.

1514

Progettazioni per un insediamento popolare, l'attuale Fuggerei.

1514

A Jakob Fugger viene conferito (secondo il diritto feudale) il titolo di conte imperiale.

dal 1516

Realizzazione della Fuggerei.

1517

I Fugger amministrano per il papa il tributo dell'»obolo di San Pietro« per la costruzione del nuovo duomo di San Pietro a Roma, Martin Lutero critica il connesso commercio delle indulgenze.

1519

Morte dell'Imperatore Massimiliano I, suo nipote Carlo viene eletto nuovo imperatore. Circa due terzi del denaro speso per l'elezione e con il quale Carlo si assicura i voti dei principi elettori proviene da un prestito di Jakob Fugger.

1521

Jakob fa redigere la lettera comune di fondazione per la Fuggerei, la cappella dei Fugger e il posto di predicatore a S. Moritz.

1525

Nel suo testamento Jakob Fugger designa suo nipote Anton quale unico »Regierer und Schaffierer« (amministratore e reggente), al quale avrebbero dovuto fornire assistenza e consulenza il fratello Raymund e suo padre Hieronymus.

1524/25

Disordini in Ungheria, rivolte dei contadini svevi e dei minatori in Tirolo

dal 1525

Ampliamento delle attività di credito con l'imperatore Carlo e gestione dei feudi spagnoli ai quali appartenevano le miniere di cinabro e mercurio nella città spagnola di Almadén.

1525

Il 30 dicembre muore Jakob Fugger il Ricco. Anton Fugger, secondo le disposizioni diventa suo successore.

1527

I profitti dell'azienda crescono del 927 percento nel giro di 17 anni.

1527/28

Acquisto di altre signorie fondiarie.

1533

Contrasto dei Fugger cattolici con i seguaci di Zwingli nella città, Anton Fugger si ritira nella sua signoria di Weißenhorn e ritorna solo nel 1536.

1538

Acquisto della signoria di Babenhausen.

1538

Ammissione della famiglia Fugger nel patriziato di Augusta.

1546

Apice storico del patrimonio societario dei Fugger. Oltre all'imperatore Carlo V, beneficiari dei crediti furono anche il re Enrico VIII d'Inghilterra, Ferdinando I di Boemia nonché i re di Portogallo e Danimarca.

1546

Nella guerra di Smalcalda, la libera città imperiale di Augusta si schierò dalla parte degli evangelici. In qualità di finanziatore dell'imperatore cattolico e di credente cattolico Anton Fugger trasferì a Schwaz la sede centrale dell'azienda.

1547

Dopo aver perso la guerra di Smalcaldia, Augusta dovette chiedere perdono all'imperatore Carlo V. Anton Fugger assunse il ruolo di intermediario. A Ulma fece volontariamente la genuflessione dinanzi all'imperatore e sostenne la sua città d'origine nel pagamento dei contributi.

1548

Anton Fugger istituisce la fondazione Holz- und Blatternhaus-Stiftung e riordina le fondazioni esistenti. Nello stesso anno, al fine di garantire a lungo termine proprietà e patrimonio, per mezzo di una disposizione giuridica Anton limita la successione ai discendenti maschi. Le figlie ebbero diritto a un'adeguata dotazione di beni e alla rispettiva dote. I beni della famiglia vengono ripartiti tra le linie di Anton e di Raymund.

1548

La gestione della miniera slovacca viene abbandonata in seguito al crescente calo dei proventi dal commercio con l'Ungheria.

1549

Anton Fugger rinuncia alla sua quota nell'attività spagnola, con l'intenzione di chiudere l'azienda.

1550

Nel suo testamento, Anton Fugger impartisce ai suoi figli di viaggiare, imparare le lingue straniere e studiare per poter trovare impiego in »ehrlichen Diensten« (servizi onorevoli) presso le corti imperiali e reali. Con ciò, accanto all'attività commerciale viene enunciato un nuovo scopo: un'esistenza di rango nobiliare.

1551

Acquisto della signoria di Kirchheim, negli anni seguenti il patrimonio familiare venne indirizzato in maniera crescente alla proprietà di immobili, conseguente politica matrimoniale con membri della nobiltà terriera.

1557

Prima bancarotta statale spagnola. I consistenti crediti dei Fugger presso la Corona spagnola minacciano anche le risorse finanziarie dell'azienda Fugger.

1560

Anton Fugger muore. Il figlio di suo fratello Hans Jakob e suo figlio Marx assumono la direzione delle attività.

1564

Hans Jakob viene estromesso dalla società, altri soci della linea di Raymund devono essere liquidati. Il capitale proprio dell'azienda viene notevolmente ridotto.

dal 1568 al 1605

I »giornali« di Philipp Eduard e Octavian Secundus Fugger ci forniscono informazioni. Insieme ai Welser i fratelli gestiscono il cosiddetto commercio del pepe con una filiale a Goa, in India.

1575

Ripartizione della proprietà fondiaria tra Marx, Hans e Jakob Fugger. Maggiore acquisto di signorie fondiarie, soprattutto in Svevia.

1577

Un rendiconto generale mostra un notevole miglioramento dello stato del capitale proprio, si rivela un successo il consolidamento e il concentramento a pochi settori di attività ad opera di Marx Fugger.

1578

Hans Fugger fa costruire il castello di Kirchheim.

1607

Sospensione dei pagamenti da parte della Corona spagnola, perdite dalla pluriennale attività di gestione mineraria in Spagna.

1618

Guerra dei trent'anni con conseguenze catastrofiche per la popolazione e l'economia, i Fugger si ritirano sempre più rapidamente da diversi settori di attività. Nel 1635/36, Ottheinrich Fugger è governatore di Augusta.

1624

Nuova costituzione di una seconda società commerciale da parte di membri della famiglia Fugger con successivi contrasti.

1647

Fine della partecipazione in attività di gestione in Spagna.

1657

Restituzione allo Stato della quota di miniere del Tirolo, cessazione dell'attività commerciale.

1658

L'azienda Fugger è estinta. In seguito, membri della famiglia Fugger sono diventati consiglieri, ufficiali o hanno intrapreso la carriera ecclesiatica. Nei secoli successivi, molti Fugger ricoprono cariche elevate nelle corti o nell'amministrazione. Un ruolo importante è rivestito dal mecenatismo nel campo della musica, dell'arte e della letteratura nonché la conservazione e la cura delle sedi della famiglia e dei castelli.

1803

Elevazione dei possedimenti di Babenhausen, Boos e Kettershausen a importanti principati imperiali, Anselm Maria Fugger fu il primo principe di Babenhausen.

1806

Con la mediatizzazione i diritti di signoria di tutti i Fugger passarono al regno di Baviera.

1913

Elevazione dei Fugger von Glött all'importante rango di principi da parte del re Ludwig III di Baviera.

1944

Condanna di Joseph-Ernst principe Fugger von Glött a tre anni di prigione per aver fatto parte della resistenza.

febbraio 1944

Vasta distruzione della Fuggerei in seguito al bombardamento di Augusta.

marzo 1944

Decisione dei capi della famiglia di ricostruire la Fuggerei.

1973

Ultimo ampliamento della Fuggerei.



Eckdaten der News:
Newsdatum:30.06.2014,
18.13 Uhr
Angezeigtesdatum:
TExt Related:
text relbycat:
Relatedbycat:
Kategorie:cat_Geschichte
MutterLayout:layout_3
Unterlayout:layoutalt_noalt
Überschriftengröße:listueber_kl
Categoria: Geschichte
Show Teaser:0
Show Alt Teaser:0