Mostra nel rifugio della seconda guerra mondiale

Ricostruzione dopo i bombardamenti

La notte di bombardamenti tra il 25 e il 26 febbraio 1944, ad Augusta persero la vita 730 persone. 200 abitanti della Fuggerei si salvarono nel bunker che il seniorato principesco della famiglia Fugger fece costruire previdentemente nel 1943. Oggi il bunker ospita una mostra che documenta in modo efficace l'attacco, l'entità della distruzione e la ricostruzione della Fuggerei.

Guerra – cosa viene dopo? Nel bunker una risposta

Durante la seconda guerra mondiale fu distrutto quasi il 70% della Fuggerei. Fotografie, testi e il film della mostra illustrano in che modo la guerra modificò la città e la regione. Subito dopo la distruzione, nella Fuggerei iniziò la ricostruzione. La ferrea volontà dei Fugger, di mantenere la fondazione, si manifestò in un grande atto di forza comune delle fondazioni. La vendita del legname dei boschi delle fondazioni finanziò la ricostruzione. Nuovo inizio, ampliamento e risanamento sono le tematiche centrali fono agli anni '70 del vecchio secolo. Un interessante materiale storico illustra come si riuscì nella grande impresa. Tutta la ricostruzione fu eseguita con le proprie forze e, oltre alla Fuggerei, riguardò anche altri istituti delle fondazioni come la cappella dei Fugger nella Chiesa di S. Anna.

Contenuto esterno - Video

Qui trovate dei contenuti di un offerente terzo che potete visualizzare con un clic.

Caricando il map è possibile che siano trasmessi dati personali all'offerente terzo. Maggiori informazioni sono disponibili nelle nostre disposizioni sulla protezione dei dati.